Chi decretò
Ch’io fossi io
E non qualcun altro?

Chi pose
Questa coscienza
In tal corpo?

Chi guidò
L’alma mia
In queste membra

Chi decise
Che fossero questi
Gli occhi ch’io apersi?

Chi ambientò
Questa tragedia
Dove son io?

Chi, dunque, mi trarrà
Dal mondo
Dei viventi?

Chi calerà
Il sipario
Sul mio sguardo?

Chi fermerà
Il battito
Del cuore mio?

Website | + posts

Edoardo Dantonia: classe 1992, sono il più giovane e il più indegno di questo terzetto di spostati che si fa chiamare Schegge Riunite. Raccontavo storie ancor prima di saper scrivere, quando cioè imbastivo veri e propri spettacoli con i miei pupazzi, o quando disegnavo strisce simili a fumetti su innumerevoli fogli di carta. Amante della letteratura, in particolare quella fantastica e fantascientifica, il mio sogno è anche la mia più grande paura: fare della scrittura, cioè la mia passione, il mio mestiere. Ho esordito lo scorso settembre col mio primo libro, Rivolta alla Locanda, racconto umoristico ispirato al mio modello letterario, Gilbert Keith Chesterton.