Aria di marzo

E primavera

Che m’incanti il cuore a danzar;

Aria frizzante,

Aria sincera,

Sole che cuoci nel cuoio i miei piè,

Verde che nasce,

Verde che spera,

In una pioggia che gli dia respir;

Aria di campo

E cittadina,

Che già rendi leggero il mio andar;

Aria stregata,

Aria divina,

Che una gioia sobilli nel sen;

Ed il peso del giorno che arriva

Già il tepore lo porta lontan;

Ed il mondo che va alla malora

E che crolla ogni istante un po’ più

Non val certo il gaudio d’un’ora

Di quest’aria che danza con me.