Oggi

Maggio 17, 2018
Una guerra tra asini

Giovanni, a quanto pare genio (e amante di centopiedi) incompreso, nella sua contestazione al mio articolo avrebbe detto altro da ciò che io ho inteso poi nel difendermi. Così ha voluto lanciarsi in un'altra polemica, ma come si suol dire "la pezza è peggio del buco". In tre punti Giovanni vorrebbe meglio definire la sua […]

Leggi
Maggio 17, 2018
Mari burrascosi e centopiedi in amore

Sorvolando sulla superficialità di un articolo che inizia gettando quanto più fango possibile su quello che pretenderebbe di smontare (il che non può che denotare mancanza di argomenti), non ho altro da dire se non che Giovanni non ha capito assolutamente niente di quel che ho scritto. E infatti mi ha sfiorato il dubbio che […]

Leggi
Maggio 16, 2018
Fuga dalla fantasia

Ho visto un'immagine, a prima vista suggestiva: una donna scendeva da un marciapiede, per andare a toccare coi piedi nudi un soffice manto erboso. La didascalia recitava "fuga dalla realtà". Il marciapiede, se non ho mal interpretato quella fotografia, rappresenterebbe questa realtà dura, fatta di cemento e acciaio, mentre l'erba sarebbe il simbolo di una […]

Leggi
Marzo 22, 2018
Comunista, compagno mio...

Non è passato molto tempo da quando il nostro elegante intellettuale di sinistra è stato dimesso per l'ennesima volta dall'ospedale. Ancora fasciato e ingessato, torna a casa di corsa, per così dire, senza fare deviazioni e ignorando chiunque abbia l'aria di potergli rivolgere la parola. Giunto sul fatidico pianerottolo, ben attento che non ci siano […]

Leggi
Marzo 7, 2018
Pacifista, amico mio...

Il nostro elegante intellettuale di sinistra, nuovamente dimesso dall'ospedale, s'affretta a tornare a casa, zoppicando e arrancando a causa della considerevole quantità di gesso che lo ricopre. Di fronte al suo appartamento, sulla porta del vicino, nota una targa prima assente: APU - Associazione Pacifisti Uniti. Incuriosito ed esaltato per tale iniziativa, bussa senza esitazione […]

Leggi
Marzo 6, 2018
Attraverso la neve

Sabato, appena fatta una lunga camminata sotto la neve, ben coperto, a parte per le scarpe che sono da sempre il mio tallone d'Achille, rientro in casa e mi scrollo di dosso un mantello di fiocchi candidi, che vanno a bagnare il vano delle scale. Tiro fuori il cellulare, nel caso qualcuno mi avesse cercato […]

Leggi

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre ultime pubblicazioni

Le nostre rubriche

Top